Wanda Miletti Ferragamo
Presidente onorario della ‘Salvatore Ferragamo Italia s.p.a’.

 

Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito
della Repubblica Italiana  8- 3- 2004

 

Cavaliere del Lavoro  1987

 

Wanda Miletti Ferragamo nasce a Bonito (AV) il 18 Dicemnbre 1921 e muore a Fiesole (FI) il 19 Ottobre 2018.

Wanda era l’ultima dei sei figli di Giovanna e Fulvio Miletti.

Famiglia benestante sia da parte di madre che di padre, medico condotto del paese. Molte cronache hanno raccontato l’incontro con Salvatore, 24 anni più di lei, il ciabattino emigrato dall’Irpinia negli Stati Uniti dove diventa famosissimo per le sue calzature all’avanguardia che fanno impazzire attrici e principesse. Lei che gli dice di aver letto di lui sulle riviste di moda, lui che le chiede di vederle il piede per confezionarle un paio di scarpe, lei che lo mostra e sulla calza di seta c’è… un piccolo buco

“Sposò giovanissima Salvatore Ferragamo, da cui ebbe sei figli. All’improvvisa morte del marito nel 1961, Wanda Ferragamo assunse su di sé, con grande tenacia ed entusiasmo, il doppio ruolo di madre ed imprenditrice, dimostrando grandi doti in entrambi i ruoli. Con l’aiuto dei figli, che progressivamente si sono affiancati a lei in azienda, ciascuno in un differente settore, ha costituito una delle più importanti firme nel settore della moda in Italia e all’estero, che fattura 218 miliardi l’anno. Per onorare il lavoro di Salvatore Ferragamo, sono state organizzate delle mostre retrospettive con i modelli originali da lui creati in differenti epoche. La prima di queste mostre si è tenuta a Firenze a Palazzo Strozzi nel 1985 la seconda a Londra al Victoria and Albert Museum nel 1987 e la terza a Los Angeles al County Museum nel 1992. La New York City University le ha conferito la Laurea ad Honorem nel 1986. Nel 1991 ha ricevuto il Fashion Group Award e nel 1992 il Mary Ann Magnin Award, entrambi per il lavoro svolto nel campo della moda. Molte attività filantropiche sono generosamente sostenute da cospicui interventi di Wanda Ferragamo.”